Come App lo rifiuto? La raccolta differenziata con lo smartphone

Non sempre è facile fare la raccolta differenziata: dove butto il pacco vuoto dei biscotti? Carta o plastica? La carta stagnola dove va? E la coperta, l’elettrodomestico, la lametta da barba?

raccolta differenziataFacile andare in crisi, rivoltare l’oggetto tra le proprie mani per dieci minuti, tentennare davanti ai secchioni e poi buttare il rifiuto lasciando decidere ad una monetina lanciata per aria. Ma è nostro dovere farla la raccolta differenziata e soprattutto farla bene!

Per sopperire alla mia ignoranza sulla composizione dei materiali che uso tutti i giorni, ho dato un’occhiata all’App Store sul mio smartphone e ho trovato un paio di App carine e utili che ci possono aiutare a rispondere alla domanda “e questo come lo rifiuto?”

Semplicemente Rifiuti si chiama la App per iPhone e Ipad, costo 0,89 centesimi: grafica un po’ scarna ma quantomeno immediata. Basta cliccare o cercare l’oggetto che vogliamo buttare e, se contenuto nel database, la App vi indicherà dove conferire il rifiuto. Simile, ma per Android e gratuita, è Raccolta Rifiuti .

dizionariorifiuti
Dizionario dei Rifiuti

Gratuito e disponibile per Android ed Apple è invece il Dizionario dei Rifiuti, probabilmente la più completa applicazione per svolgere bene la raccolta differenziata: interessante è la possibilità di svolgere una ricerca geolocalizzata che permette ai cittadini di 8057 comuni italiani di ricevere informazioni specifiche sulle modalità di raccolta dei rifiuti (ad esempio il colore dei sacchetti o l’orario della raccolta porta a porta). Altrimenti è possibile comunque consultare la ricerca standard del Dizionario, con oltre 800 termini catalogati, ottenendo le informazioni fornite dai principali consorzi nazionali di filiera. Inoltre, l’utente può segnalare il proprio comune per far sì che venga inserito all’interno della App. Dal 7 luglio inoltre, l’applicazione ha attivato i servizi anche per i cittadini del Comune di Roma: i servizi saranno inizialmente disponibili per i cittadini dei Municipi VI e IX, ma lo staff del Dizionario dei Rifiuti assicura presto l’estensione del servizio a tutti i cittadini della capitale.

Se oltre a buttare correttamente i rifiuti tenete anche al decoro della città e vi piace collaborare e attivarvi per renderla splendente, scaricate WeDU! Decoro Urbano da App Store e Android Market. Con questa applicazione gratuita si tenta di attivare un filo diretto tra cittadini e amministrazioni pubbliche; il progetto è in costante sviluppo ed è attualmente possibile segnalare rifiuti abbandonati, buche sul manto stradale, affissioni abusive, atti di vandalismo, problemi di segnaletica stradale e incuria nelle zone verdi. Le segnalazioni inviate dallo smartphone vengono automaticamente localizzate tramite GPS e sono liberamente consultabili dall’app e sul sito www.decorourbano.org Per utilizzare l’app è necessario registrarsi oppure in alternativa utilizzare il proprio account Facebook per effettuare il login.

Dulcis in fundo, ButtaBene. Una App dalla grafica divertente e semplice e che ha le risposte a portata di click per tantissimi comuni: un calendario vi ricorderà giorno per giorno cosa buttare! Anche Roma è presente con le poche zone in cui viene fatta la raccolta porta a porta. Non manca la possibilità di cercare il rifuto per scoprire dove buttarlo…bene! Disponibile su Apple e Android.

Insomma, adesso non avete più scuse!

Buon rifiuto a tutti!

0 pensieri riguardo “Come App lo rifiuto? La raccolta differenziata con lo smartphone

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.