Economia circolare: quando passione e riuso si incontrano per dare una seconda vita agli oggetti – #ioVendoconMercatopoliPerché

Vi è mai capitato di entrare in un posto e di innamorarvene al primo istante per l’aria che vi si respira? A me è successo recentemente andando a Lucca, dove, armata di due paia di pantaloni che non trovavano più spazio nel mio armadio dopo il cambio di stagione, ho fatto un salto nello store lucchese di Mercatopoli, il network di negozi dell’usato ideato da Alessandro Giuliani, fondatore di Leotron.

Vi ho già parlato di questa catena di negozi, presente in tutta Italia: adesso sono pronta a farvela conoscere ancora più da vicino e a spiegarvi nel dettaglio come vendere tramite Mercatopoli gli oggetti che non utilizziamo più ma che meritano una seconda possibilità, avendolo provato con la mia esperienza diretta nel negozio toscano. Qui, in uno spazio luminoso, pulito ed ordinato, sono stata accolta dall’entusiasmo e dalla gentilezza di Mario ed Elisa, coppia – nella vita e nel lavoro – che da cinque anni gestisce il Mercatopoli di Lucca e un team di ragazzi esperti, gentili e in gamba.

Mercatopoli Lucca riuso team

“Mercatopoli è un sistema che permette di riciclare, di liberare spazio in casa, di vendere ciò che non ci serve più ma che può essere ancora utilizzabile da qualcuno”, mi ha spiegato Mario Damonte, titolare del Mercatopoli di Lucca. “Da sempre io ed Elisa condividiamo l’amore per il mondo del riuso e io in particolare ho sempre adorato smontare, riparare, rimontare oggetti di ogni tipo. Con Mercatopoli ho avuto l’opportunità di mettere in pratica questa passione e di farla diventare in lavoro, a partire dalla trasformazione dello spazio che ora ospita il negozio: in passato era un negozio di ricambi per cartiere!”.

E la passione di Mario ed Elisa ha contagiato anche i tanti clienti lucchesi per i quali ormai il “Mercatopoli è una tappa fissa. Sono vestita da testa a piedi con gli acquisti fatti qui nel negozio”, mi ha raccontato Laura, una signora che ho incontrato mentre passeggiavo tra le corsie di abiti – rigorosamente divisi per colore. In cassa invece mi sono imbattuta in Anna: “Adoro venire a Mercatopoli per le persone che ci lavorano e perché faccio dei veri e propri affari: riesco a trovare oggetti di ottima qualità e di marca, facendo degli ottimi affari. Mi diverto a spulciare i nuovi arrivi ogni giorno, anche tramite il sito”.

Mercatopoli lucca negozio usati

Da Mercatopoli quindi si comprano oggetti di seconda mano in ottimo stato, dall’abbigliamento agli elettrodomestici. A Lucca, dove Mario seleziona con cura – e curiosità – gli articoli da esporre, si trovano anche alcune chicche vintage come i telefoni con numeratore a disco,  o pezzi di antiquariato come un grammofono degli anni ‘30 de La Voce del Padrone, ancora perfettamente funzionante.

riuso grammofono mercatopoli

Comprare, ma – dicevamo – anche vendere: da Mercatopoli trovano nuova vita gli oggetti che dentro casa non ci servono. Può capitare infatti che un vestito sia diventato troppo piccolo o abbia smesso di piacerci, nonostante possa essere ancora perfettamente sfoggiato. Ma come funziona la vendita tramite Mercatopoli? L’ho provata in prima persona portando a Mario un paio di jeans lunghi e un paio di shorts. Ho scoperto che è davvero facile, smart e…divertente! Il sistema si basa sul conto vendita che, scegliendo il riuso, rispetta ambiente e portafoglio.
Per saperne di più, guardate il video e poi continuate a leggere!

 

Come vendere da Mercatopoli

Partiamo da cosa si può portare a Mercatopoli: si possono vendere oggetti usati, di ottima qualità e in buono stato, puliti, completi di ogni parte e funzionanti, soprattutto nel caso di dispositivi elettronici. Per esperienza, vi suggerisco di informarvi presso il Mercatopoli più vicino su quali sono i giorni dedicati al ritiro degli oggetti e – magari – farvi consigliare dai titolari del negozio su quali siano gli articoli più ricercati dai clienti dello store. Tenete conto che i prodotti esposti a Mercatopoli sono soggetti a stagionalità, per cui portate articoli adatti al periodo dell’anno per avere più opportunità di venderli (ad esempio i costumi sono perfetti ad inizio giugno, mentre per i cappotti magari aspettate novembre!). Se vi interessa mettere in vendita mobili difficili da trasportare, potete chiedere una prima valutazione gratuita e in alcuni casi usufruire anche di un economico sistema di trasporto in negozio.

I prodotti vengono quindi valutati dagli esperti del negozio, che vi propongono il prezzo a cui metterli in vendita. Se accetterete, gli articoli resteranno esposti gratuitamente in negozio per 60 giorni, ma in alcuni casi possono avere un periodo di esposizione più lungo: tutte le specifiche vi saranno ovviamente spiegate dall’addetto di Mercatopoli nel momento della presa in carico. Vi verrà quindi consegnata la card Mercatopoli, con cui registrarsi in pochissimi click nell’area riservata My Mercatopoli: da qui potrete verificare in tempo reale la situazione dei vostri articoli.

vendo con mercatopoli riuso

Cosa succede quando gli articoli vengono venduti? Potete riscuotere direttamente in negozio il vostro compenso, che equivale al 50% del prezzo cui è stato messo in vendita l’articolo. Niente male, no? Se invece gli oggetti rimangono invenduti, non preoccupatevi, non dovrete per forza tornare a riprenderli: Mercatopoli ha scelto infatti di distinguersi per la solidarietà, decidendo di donare in beneficenza la merce invenduta, grazie alla collaborazione con la ONG Humana.

Insomma: #ioVendoconMercatopoliPerché è comodo, sostenibile e anche solidale. E perché Mario ed Elisa mi hanno davvero conquistato, permettendomi di scoprire non soltanto un mondo dell’usato bello, pulito ed ordinato, ma anche di capire che quando le passioni sono forti e motivate non può che uscirne fuori qualcosa di magico ed unico!

(PS: Oltre a vendere…al Mercatopoli di Lucca ho anche comprato…come potevo resistere? Aveva anche il cartellino ancora attaccato!!)

riuso mercatopoli lucca maglietta

***Questo post è realizzato in collaborazione con Mercatopoli***

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.