Eleiva, la cosmesi naturale e bio che arriva dagli ulivi

Prendersi cura di sé, ma senza dimenticare l’ambiente. Negli ultimi anni sto cercando di fare sempre più attenzione ai prodotti cosmetici e per la cura personale, preferendone pochi ma buoni ed evitando sprechi o prodotti “nemici” dell’ambiente. 

In questa ricerca mi sono imbattuta in Eleiva, linea dermocosmesi creata e curata da Flaminia Gambini, che come ingredienti principale ha l’olio di oliva. Il terreno dove vengono coltivati gli ulivi e il laboratorio dove viene realizzata l’intera linea si trovano in provincia di Viterbo. 

L’olio per la dermocosmesi di Eleiva

L’olio ha numerose caratteristiche che fanno bene alla nostra salute, ma questo non vale solo per l’alimentazione. Già molti popoli antichi, tra cui gli etruschi, lo utilizzavano per la cura del corpo: Elèiva ha deciso di continuare questa antica usanza, proponendo cosmetici che sfruttino al meglio le svariate proprietà dell’olio. E il nome lo dimostra: ELEIVA è una parola etrusca che significa sia “olio” che “siero“. 

Tra l’altro, racconta l’azienda stessa, gli alberi d’olivo erano resistenti e duraturi e per questo gli etruschi attribuivano all’olio un potere divino, pensando che potesse donare la giovinezza perduta. L’olio d’oliva veniva quindi utilizzato per fare massaggi e maschere di bellezza su viso e capelli, ma anche per curare gonfiori, screpolature e punture.

Di fatto, i polifenoli e la vitamina E sono dei potenti antiossidanti con azione riparatrice e antinfiammatoria, mentre gli acidi grassi insaturi hanno proprietà nutrienti ed emollienti.

eleiva - cosmesi naturale biologica - linea

Artigianale e naturale: come nasce Eleiva

L’intera linea è artigianale e naturale, ideata nel rispetto della nostra pelle, evitando prodotti dannosi per la salute e per l’ambiente.

“Da oltre 20 anni la mia famiglia ha un uliveto e un’azienda – Ara del Re – che produce olio biologico. Sono praticamente cresciuta a pane ed olio, in tutti i sensi: conosco benissimo le sue proprietà, anche per quanto riguarda la cura della persona”, spiega Flaminia Gambini. 

“Mi sono avvicinata al mondo della cosmesi naturale negli ultimi anni per un’esigenza personale: alla fine del liceo ho cominciato ad avere uno sfogo di acne tardiva sul viso e l’unico modo con cui sono riuscita a far sparire sia acne che conseguenti cicatrici è stato utilizzando prodotti biologici e naturali. Da lì ho cominciato a ragionare sulla possibilità di far evolvere l’esperienza vissuta in prima persona e le conoscenze mie e della mia famiglia rispetto all’olio d’oliva per creare una linea cosmetica buona per tutti”.  

I primi prodotti commercializzati sono stati la crema viso, l’olio per il corpo e il sapone, “poi abbiamo aggiunto altri prodotti come il detergente/struccante per il viso. Ho una lista di prodotti infinita che vorrei produrre ma dietro ogni prodotto c’è un grande lavoro e anche un costo di produzione importante. In quanto piccola azienda, preferiamo procedere a piccoli passi. In realtà è un approccio che non mi dispiace, ho abbracciato una filosofia di “cosmetica lenta” che rientra anche in un’idea di commercio lento: niente corsa alla novità, ogni prodotto ha una sua storia, un suo sviluppo e un suo perché. Insomma, preferisco pochi prodotti ma curati e fatti bene, di cui posso andare fiera al 100%. 

Prodotti buoni e amici dell’ambiente

Flaminia ha una grande attenzione per l’ambiente, a partire dalla confezione dei prodotti di Eleiva: “Utilizziamo contenitori in plastica riciclata e a sua volta riciclabile, ma stiamo pensando e studiando la possibilità di cambiarli e realizzarli presto anche in vetro. Ad ogni modo, mi sono opposta al cosiddetto secondo packaging (ovvero la scatola di cartone che spesso avvolge i cosmetici) per evitare di creare un rifiuto in più: lo trovo inutile, si tratta di un cartone che di fatto il cliente dopo 20 minuti dall’acquisto ha già buttato. Potendo ho preferito evitare di creare altri rifiuti. Inoltre, cerchiamo di mantenere gli sprechi al minimo e stiamo pensando anche a prodotti che, in un’ottica di economia circolare, ci permettano di riutilizzare materie e materiali considerati di scarto…ma per ora non posso anticipare altro!”. 

eleiva - cosmesi naturale biologica maschera