Tra formaggi, sostenibilità e territori vulcanici: l’azienda agricola Carmasciando

Rispetto per la natura, gli animali e l’uomo. Sono questi i valori su cui si basa l’azienda agricola Carmasciando, situata a 749 metri d’altitudine in una contrada di origini romane di nome Carmasciano, a cavallo tra i comuni di Rocca San Felice e Guardia Lombardi, in provincia di Avellino.  

Un’azienda nata dal sogno di Angelo Nudo che, in collaborazione con Feudi di San Gregorio, ha materializzato l’ambizione di ricreare un ciclo virtuoso nel mondo dei formaggi e in particolare di riportare in vita il carmasciano, formaggio tipico del posto che rischiava di “estinguersi”. E in questo caso, il luogo ha un ruolo fondamentale. 

Cos’è il pecorino carmasciano

Il pecorino carmasciano è infatti legato fortemente alla zona di produzione: la frazione di Carmasciano è caratterizzata dalla Mefite della Valle D’Ansanto, celebrata fin dall’antichità per le sue caratteristiche geofisiche legate alla presenza di un laghetto ribollente di sorgenti solforose. 

Le 450 pecore dell’azienda Carmasciando quindi pascolano – a pascolo spontaneo e perenne – nell’area della mefite, nutrendosi esclusivamente d’erba e foraggio selezionato: è in questo modo che il formaggio assume dei sentori di zolfo che lo rendono inconfondibile al palato. 
Il pascolo vulcanico e la scrupolosa attenzione al benessere animali sono per Carmasciando i fattori determinanti per l’alta qualità del latte. 

azienda agricola Carmasciando

Tradizione e sostenibilità

Si punta molto sulla tradizione: i formaggi vengono creati ricordando i consigli dei vecchi casari ed i loro antichi saperi. 

Dall’allevamento all’affinamento, l’azienda assicura l’intera filiera produttiva del latte: nelle stalle la mungitura viene fatta a mano; nel caseificio situato all’interno dell’azienda i casari lavorano il latte crudo adottando tecniche di produzione che garantiscono la produzione di formaggi di alta qualità e di forte legame al territorio di provenienza; c’è poi la cantina di stagionatura per l’affinamento ed infine il prodotto viene confezionato e preparato per la vendita. Fino ad arrivare sulle nostre tavole.

Tutti i sapori di Carmasciando 

Pecorino carmasciano, ma non solo. Latte di pecora (del proprio allevamento) o di mucca (di allevamenti selezionati nell’areale), tanta fantasia e diverse lavorazioni. L’azienda – anche a seconda del periodo – assicura una varietà di prodotti, in tutto 22. Dai “classici” come il pecorino irpino, il blu di pecora e il caciocavallo, agli “affinati”, come Lo Scaramantico, con latte alta montagna di mucca, o i mignon con latte crudo 100% pecora. Ci sono poi le “bollicine” e la linea di “emozioni”, con latte misto di pecora e di mucca. 

Tra queste, ad esempio, abbiamo provato Emozioni di Aglianico. In questo caso le forme vengono messe a riposare su un giaciglio di vinacce e dalle stesse, abbondantemente ricoperte; così le forme assorbono il sapore del vino, ma senza rinunciare al profumo e al sapore del latte.

Tutta la selezione è disponibile anche nello shop online di Carmasciando.