Gita a Lubiana, la città verde d’Europa

Ecco perché Lubiana è la Capitale Verde in Europa.

 

lubiana4
Ponte dei Draghi

lubiana1Ljubljana è una di quelle città che non ti aspetti, di cui hai sentito poco parlare, in cui capiti perché sei di passaggio. Eppure Lubiana è una bella città, come ricorda la scritta sulla maglietta che si trova nei negozi di souvenir. Una città a misura di turista ma anche e soprattutto di cittadino. La capitale della Slovenia infatti è in grado di regalare una piacevole giornata a chiunque e di offrire attrattive moderne e antiche allo stesso tempo, essendosi conservate tracce di ogni periodo della sua storia: l’antica Emona romana, il vecchio centro cittadino con le facciate rinascimentali, barocche e in stile Secessione, i ponti che permettono di passeggiare sul fiume Ljubljanica e le opere dell’architettura moderna di Joze Plecnik che nel periodo tra le due guerre seppe ricostrire parte della città e degli edifici distrutti in seguito alla Prima Guerra Mondiale. Per non parlare delle leggende sul drago, simbolo oggi di Lubiana: si dice che la città fu fondata da Giasone, eroe greco che, dopo aver rubato il vello d’oro al re Eeta, fuggì con la nave Argo e i compagni argonauti navigando dal Mar Nero per il Danubio e il Sava fino alle sorgenti del Ljubljanica: sostando nella palude di Lubiana incontrò il terribile drago lubianese che le abitava, lo affrontò e lo uccise. Secondo altre leggende invece il drago venne sconfitto da San Giorgio.

Ma soprattutto, Lubiana è una capitale al passo con i tempi, nominata poche settimane fa “la più verde d’Europa. Durante il nostro giro abbiamo dunque annotato le caratteristiche che la rendono tale e imitabile da tante altre città europee.

Bevi l’acqua senza bottiglia

Dettagli, a volte anche piccoli, possono rendere più sostenibile la città e chi la vive. E così accanto alla fontana di acqua potabile un cartellolubiana12 ricorda che bevendo acqua in bottiglia si producono rifiuti e conseguenze negative sull’ambiente: “ogni giorno vengono buttate via 40 milioni di bottiglie di plastica”. Perchè dunque inquinare inutilmente l’ambiente o spendere soldi al bar? Meglio riempire la propria borraccia appena se ne ha l’occasione! Inoltre in qualunque ristorante è possibile ordinare l’acqua della caraffa – e quindi del rubinetto: nessuno storcerà il naso!

Come muoversi a Lubiana…senza inquinare!

lubianaeco
Il “cavaliere” di Lubiana

Anche per gli spostamenti Lubiana si dimostra una Capitale verde: il modo migliore per scoprirla, dal punto di vista del turista, è senza dubbio a piedi. L’intero centro cittadino è infatti pedonalizzato e chiuso al traffico e ciò permette di muoversi in libertà e serenità. Chi avesse bisogno di un “passaggio” all’interno dell’area pedonale, può fermare il Kavalir, il “Cavaliere lubianese”, veicolo elettrico piccolo e soprattutto gratuito che può essere fermato a richiesta (non fa fermate prestabilite) e che gira secondo i desideri dei suoi passeggeri: ne può portare fino a 5 alla volta ed è attivo dalle 8.00 alle 20.00.

La bici: amica della salute e dell’ambiente”. Così più o meno recita un cartello scritto in sloveno attaccato ad una delle tantissime rastrelliere della città. Lubiana è davvero una città ciclabile e ciò lo dimostra anche il fatto che i parcheggi per le bici sono circa 9.000 (si trovano rastrelliere davvero ovunque). Anche i turisti, se ad esempio hanno poco tempo o voglia di perlustrare anche le periferie e arrivare fino alla biforcazione del Ljubljanica, il fiume che attraversa la città, possono noleggiare una bicicletta! Al Centro Informazioni Turistiche sarà possibile farlo a partire da 2 euro per 2 ore, fino ad 8 euro per l’intera giornata.

lubiana5

A Lubiana inoltre è attivo il Bicike(LJ), ovvero il bike sharing che comprende 30 stazioni automatiche di noleggio in tutta la zona centrale della città che dispongono in tutto di 300 biciclette: in questo caso la prima ora è gratuita, la seconda ora si paga 1 euro, la terza 2 euro mentre ogni ora successiva 4 euro. Se intendete usufruire del noleggio bici self-service vi consigliamo di consultare in anticipo il sito www.bicikelj.si Il Bicike(LJ) prevede una tessera di iscrizione valida una settimana dedicata soprattutto ai turisti, mentre la tessera annuale è rivolta specialmente ai residenti.

Se usate la bici, ovviamente attenzione ai pedoni! Al di fuori del centro storico inoltre quasi tutte le strade sono dotate di comode piste ciclabili. 

Non manca il trasporto pubblico su cui tuttavia si può salire soltanto con la tessera urbana acquistabile – e ricaribabile – presso i distributori automatici, alla stazione degli autobus e nei centri di informazione turistica.

Lubiana e la differenziata…ovunque

A Lubiana è difficile trovare una cartaccia per terra. lubiana8Sarà forse anche per merito dei tanti cesti per la raccolta differenziata che si trovano disseminati nella città. Abbiamo notato che nella parte del centro storico si prediligono dei cassonetti più piccoli, in metallo, non apribili e a scomparsa. Andando più in periferia invece ci sono i classici secchioni neri in plastica. A Lubiana si raccolgono indifferenziato, organico, carta, vetro e alluminio.

Latte a km 0

Nella piazza del mercato di Lubiana (Vodnikov trg) si trova la “casa del latte”, cioè il distributore automatico di latte lubiana15di cui si trovano esempi anche in Italia. Anzi, a dirla tutta, il distributore è prodotto in Italia! Il latte che viene distribuito è della fattoria Mis di Zavrh, sotto la Smarna Gora, a circa 15 km dal centro di Lubiana, e afferma di pascolare le mucche all’aperto. Latte vicino e sicuramente economico: il prezzo di una bottiglia è di 1 euro. Se si arriva sprovvisti di bottiglia, è possibile acquistarne una in plastica al distributore vicino, ma ovviamente si può mettere il latte in qualunque altro recipiente e anzi il distributore intende stimolare proprio la riduzione degli imballaggi permettendo il riuso della stessa bottiglia.

Cultura in circolo al castello

La prima cosa che salta all’occhio, arrivando a Lubiana, è il colle con il Castello, raggiungibile con la funicolare panoramica che parte dal centro della città, ma anche a piedi, in auto o in bici. La fortezza non è un soltanto aperta al turismo, ma è anche e soprattutto uno dei luoghi di aggregazione e di svago dei lubianesi: non mancano panchine, libri e riviste da consultare gratuitamente, sdraio per rilassarsi al sole, bar dove prendere un caffè o un aperitivo. Nel castello inoltre sono presenti alcune piccole cassettine da cui prendere libri in prestito e in cui lasciarne di nuovi: si tratta delle “Little free library”.lubiana7

 “Take a book, return a book, give a book. Everything is about sharing what we read”.

L’entrata al castello è libera (in estate dalle 9.00 alle 23.00), mentre bisognerà pagare per la funicolare oppure per accedere agli spazi del castello dedicati alle mostre.

Insomma, Lubiana è una città antica che guarda al futuro e al green. Ecco come vorremmo che fosse anche la nostra Capitale che sta facendo tanti piccoli passi avanti ma che è ancora tanto lontana delle sue sorelle europee.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un pensiero riguardo “Gita a Lubiana, la città verde d’Europa

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.