Gli oggetti dimenticati su treni, pullman, aerei e in carpooling: la classifica di Virail

Quanti di voi hanno dimenticato un portafogli in treno? Sappiate di non essere i soli:  Virail, la piattaforma ed app che compara tutti i mezzi di trasporto, ha infatti stilato la classifica degli oggetti più dimenticati dai passeggeri di treni, aerei, pullman e dai carpooler.

Che sia colpa dello stress, della fretta o della distrazione, quel che è certo è che il 60% dei viaggiatori* ammette di aver dimenticato almeno una volta nella vita un oggetto personale a bordo di uno di questi mezzi. Tra le cose più dimenticate c’è proprio il portafogli, mentre per i genitori in viaggio la cosa più facile da lasciare in giro è il ciuccio del bambino.

Ecco la classifica degli oggetti più dimenticati su treni, aerei, pullman e in carpooling:

1. Portafogli

2. Valigia e zaino

3. Caricabatterie

4. Tablet o smartphone

5. Beauty case

6. Ciuccio per bambini

7. Ombrello

8. Libro o ereader

9. Sciarpa

10. Ciotola del cane

Ma non è finita qui: Virail ha scovato anche gli oggetti più “strani” abbandonati sui mezzi di trasporto: se infatti lasciare a bordo treno un ombrello può sembrare quasi inevitabile, più difficile è immaginare come sia possibile dimenticare di riprendere con sé la propria chitarra o, ancora peggio, il compagno di viaggio, proprio come raccontava il film cult del regista Silvio Soldini! Ecco i 10 oggetti più strani dimenticati a bordo di aerei, pullman, treni o sulle auto dopo un tragitto in carpooling.

1. Compagno di viaggio, in pullman

2. Chitarra, in carpooling

3. Mutande, nel bagno del treno

4. Buste della spesa, in carpooling

5. Apparecchio per i denti, in pullman

6. Giochi erotici, in pullman

7. Un dipinto, in treno

8. Il trasportino del gatto (ma senza gatto), in carpooling

9. Anello di fidanzamento, nel bagno dell’aereo

10. Apparecchio acustico, in treno

 

*Sondaggio condotto sugli utenti Virail che utilizzano piattaforma online e app su smartphone

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.