OGM: bonificato il primo campo in Friuli

La mietitrebbia della Guardia Finanza ha ieri mattina raso al suolo il primo campo OGM cominciato a coltivare da Fidenato in Friuli.
Dopo vari ricorsi dell’agricoltore, l’Italia ha infatti confermato il secco NO agli organismi geneticamente modificati ed ha cominciato ad applicare la legge che obbliga l’azienda a distruggere le suddette coltivazioni. Il primo campo quindi è andato ma la ferma ostruzione del coltivatore ha impedito la distruzione del secondo.

Nel frattempo, plaudono al successo tutte le grandi associazione ambientaliste d’Italia.

“Per l’Italia gli organismi geneticamente modificati in agricoltura – ha affermato Roberto Moncalvo presidente di Coldiretti, come riportato da Globalpress – non pongono solo seri problemi di sicurezza ambientale e alimentare, ma soprattutto perseguono un modello di sviluppo che è il grande alleato dell`omologazione e il grande nemico del Made in Italy”

 

Matteo Nardi

Giornalista ciclista. Scrivo di ambiente e tecnologia

0 pensieri riguardo “OGM: bonificato il primo campo in Friuli

  • 15 Luglio 2014 in 11:58
    Permalink

    purtroppo tanti semi coltivati in Italia oggi sono frutto di sperimentazioni OGM fatti negli anni 60/70. chissà come saremo tra 10 anni e cosa ci daranno da mangiare

    Rispondi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.