Pizza e calcio: dove buttare il cartone dopo la partita?

Stasera, o meglio stanotte, cominciano i mondiali per l’Italia con la prima partita contro l’Inghilterra. Da oggi quindi si prevede l’invasione di cartoni da asporto per la pizza: le stime parlano di 23 milioni di italiani che consumeranno pizza da asporto o ordineranno una consegna a casa almeno 3 volte durante i campionati mondiali  insieme a familiari e amici. E il problema per il cartone della pizza rimane sempre: dove lo butto?

pizzaPer l’occasione, Comieco ricorda a tutti i tifosi – e non –  che i contenitori della pizza d’asporto sono realizzati in materiale riciclabile e compostabile. È sufficiente tenere a mente pochi suggerimenti per differenziarli in modo corretto, seguendo i consigli di Comieco e le regole del Comune di residenza.

Il contenitore della pizza se pulito e privo di residui di cibo, va gettato insieme alla carta, come un normale cartone da imballaggio. Se invece è visibilmente sporco di olio, mozzarella o pomodoro, le operazioni da fare sono due: il coperchio pulito – che solitamente non viene intaccato dalla pizza – va strappato e messo nel contenitore della carta, mentre la parte imbrattata di cibo va spezzettata e avviata a riciclo insieme alla frazione umida, ove presente. Se nel proprio comune la raccolta dell’umido non è ancora attiva, allora il contenitore sporco di cibo va messo nel sacco dell’indifferenziato.

Anche i tovaglioli di carta, vanno buttati insieme all’umido ove presente (se no nell’indifferenziato): non vanno gettati insieme alla carta perché fatti di speciale cellulosa anti-spappolo.
Poche e semplici regole da ricordare non solo in occasione dei mondiali ma da fare proprie ogni giorno, per essere sempre cittadini modello!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.