Roma, sospensione della ZTL, Legambiente: “gravissimo errore”

E’ arrivata la firma della Sindaca Virginia Raggi sull’ennesima proroga alla sospensione della ZTL di Roma. Dopo la prima sospensione dei mesi di Marzo e Aprile, la proroga per tutto il mese di Maggio e nonostante da Palazzo Senatorio si smentiva la possibilità di ulteriori proroghe, puntuale è arrivata la proroga, e questa volta di 3 mesi. Legambiente però non è d’accordo così come non sembra essere d’accordo nemmeno Enrico Stefano, Consigliere Comunale e presidente della Commissione Trasporti della Capitale.

“L’ennesima proroga alla sospensione della ZTL è un ulteriore gravissimo errore della Sindaca Raggi – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – mentre è chiaro che le strade della capitale si stanno imbottigliando sempre più di automobili, certamente non di biciclette come avremmo voluto vedere. È assurdo pensare che l’invasione di macchine in centro possa migliorare Roma, la sua economia, i negozi; la capitale migliora se diventa più bella ed ecosostenibile, con pedonalizzazioni, ciclabili e mezzi pubblici migliori e tutti ne avrebbero giovamento, a partire dalla sua economia”.

“Se riattivi la Sosta Tariffata, se realizzi una rete di corsie ciclabili “transitorie” (e caspita se la stiamo realizzando), se implementi i servizi di sharing con mezzi innovativi come i monopattini, se aumenti la possibilità di mettere tavolini all’aperto (sacrosanta eh, però dico poi che faccio mangio in mezzo al traffico e allo smog?) logica, coerenza, linearità, buon senso, imporrebbero anche la riattivazione della ZTL. – ha dichiarato Stefano sul suo profilo Facebook – Sarebbe una scelta, giusta o sbagliata, criticabile o meno, ma sarebbe una scelta coerente con una visione e un approccio univoco.E invece no, si procede a caso, accontentando oggi uno e domani l’altro, anche se questi stridono fortemente tra loro. E come si dice, alla fine per accontentare tutti non accontenti nessuno, e anzi ti metti contro tutti, perché non puoi fare sempre di tutto un po’ . E perdi quella cosa che per me è fondamentale nella vita ancora prima che in politica, coerenza e credibilità”.

The Ecoowl

Redazione - The Ecoowl