Se uno stendibiancheria combatte la desertificazione in Africa

Il design può migliorare la qualità della vita delle persone, ma anche quella del pianeta.

È partendo da questo assunto che Brabantia, azienda leader nel mondo degli articoli per la casa, ha fatto della sostenibilità uno dei punti di forza della propria filosofia aziendale e produttiva.

Alla volontà di limitare l’impatto sull’ambiente con un catalogo di accessori e prodotti realizzati con largo impiego di materiali riciclati e riciclabili (molti dei quali vantano anche la prestigiosa certificazione Cradle to Cradle® di livello Bronze), si unisce infatti la scelta di sostenere progetti e organizzazioni internazionali capaci di fare la differenza nella salvaguardia dell’ecosistema e nella tutela dell’ambiente, che Brabantia appoggia attraverso iniziative legate alla vendita di particolari linee di prodotto.

È il caso di WeForest, organizzazione no profit che contribuisce al rimboschimento della Grande Muraglia Verde africana e all’inversione del processo di desertificazione in Burkina Faso e nel deserto dell’Etiopia, promuovendo allo stesso tempo lo sviluppo di un’economia locale sostenibile. Brabantia sostiene WeForest piantando un albero per ogni StendiOmbrello (lo stendibiancheria a ombrello da giardino) o stendibiancheria da pavimento venduti. 

A oggi sono ben 1.500.000 gli alberi piantati grazie al contributo di Brabantia e dei suoi clienti.

Oltre a essere concretamente d’aiuto per un pianeta più verde, equo e fresco, ci sono altri buoni motivi per far asciugare il proprio bucato all’aria aperta! Il bucato mantiene un profumo fresco di pulito, i tessuti sono meno “stressati”, ma soprattutto nessun consumo di energia elettrica, quindi nessun impatto sull’ambiente. 

Infine tutti gli StendiOmbrello Brabantia sono resistenti agli agenti atmosferici, sono perfettamente stabili, hanno sempre fili ben tesi e spazio sufficiente per il bucato di tutta la famiglia.

Matteo Nardi

Giornalista ciclista. Scrivo di ambiente e tecnologia