Roma, il Tridente Mediceo verso la pedonalizzazione

Il Tridente Mediceo sarà pedonale. È il grande annuncio fatto dal Campidoglio che promette: “il 4 agosto Piazza di Spagna sarà interamente pedonale e non potrà più essere attraversata da nessun veicolo. Il 14 luglio inizieranno i lavori urbani a via del Babuino, saranno allargati i marciapiedi e anche quell’area diventerà pedonale”.

Un percorso davvero importante che sembrerebbe – per fortuna – essere stato accolto con benevolenza dalla maggior parte dei residenti e commercianti della zona.

“La logica di fondo di questo progetto è un rispetto per il nostro patrimonio architettonico, archeologico e soprattutto il fatto che vogliamo la nostra città diventi sempre più un’attrazione turistica e riacquisti quella dignità che le sue architetture le hanno conferito nei secoli”, ha detto il sindaco di Roma Ignazio Marino che, ricordiamo, tra i suoi piani ha anche quello di pedonalizzare completamente via dei Fori Imperiali.

IL PROGETTO

Il percorso di riqualificazione e valorizzazione del Tridente Mediceo partirà dunque il 14 luglio e l’assetto definitivo è previsto per fine novembre quando Piazza di Spagna diventerà area pedonale, via del Babuino accessibile solo ai veicoli autorizzati, con marciapiedi più larghi e aree sosta solo per disabili (5 posti) e per carico-scarico merci (6 stalli). Nel nuovo schema urbanistico diventeranno pedonali altre 15 strade tra cui: via Condotti, via Mario de’ Fiori, via delle Colonnette, via Canova, via della Frezza, via Belsiana, via Bocca di Leone, via del Gambero, via dei Greci, via di San Giacomo, via di Gesù e Maria, via Laurina, via della Fontanella, via Brunetti e via Vantaggio. Il transito sarà consentito, invece, in via di Ripetta, ma la sosta sarà riservata ai residenti. 3 telecamere e 30 dissuasori mobili controlleranno gli accessi alla nuova Ztl creata all’interno di quella del Centro Storico, con 4 nuovi varchi (all’ingresso di via di Ripetta-lato piazza del Popolo, via del Corso angolo via della Vittoria, all’incrocio tra via Capo le Case e via dei Due Macelli e su via della Trinità dei Monti). In sintesi: l’area del Tridente resta accessibile ai mezzi di trasporto pubblico, ai residenti, ai veicoli autorizzati e a quelli elettrici. La sosta invece sarà consentita a residenti e veicoli elettrici.

Per ulteriori dettagli sul progetto di riqualificazione, il Comune di Roma ha reso disponibile la brochure di presentazione.

Matteo Nardi

Giornalista ciclista. Scrivo di ambiente e tecnologia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.